Il libro dei viaggi nel tempo| Recensione

Buon sabato, vi va di affrontare insieme un viaggio nel tempo?

Recentemente ho letto “Il libro dei viaggi nel tempo” di Willie, Acton e Goldblatt, un libro che si propone di intraprendere insieme al lettore una serie di viaggi alla scoperta di vecchie usanze, costumi e di eventi che hanno fatto la storia. Leggendolo possiamo visitare la grande esposizione di Londra del 1851 o assistere all’omicidio dell’arciduca Francesco Ferdinando, dei piccoli e importanti viaggi che emozioneranno chiunque sia curioso di nascita e/o interessato alla storia.il-libro-dei-viaggi-nel-tempo_7695_x1000

Siccome io rientro in entrambe le categorie non potevo non leggere il libro, in Italia pubblicato da Newton Compton. Ciò che mi è piaciuto maggiormente è il modo di scrivere degli autori che non rendono la lettura noiosa, ma fanno sì che ogni partecipante possa adattarsi e vivere realmente questo viaggio nel tempo. Nelle prime pagine ci viene detto cosa è consentito fare e cosa no, oltre a qualche piccolo avvertimento; all’inizio di ogni viaggio ci vengono prestati gli abiti adatti, ci viene detto dove è possibile dormire e cosa mangiare, cosa bisogna vedere assolutamente e cosa non è indispensabile. Willie, Acton e Goldbatt si rivolgono ai lettori come se tutto questo stesse davvero accadendo e, credetemi, dona un pizzico in più alla lettura.

Di ogni viaggio, inoltre, non vengono dette solo le cose principali, ma soprattutto i piccoli dettagli: le grandi cose possiamo scoprirle sui libri di storia, no? Se siete dei fan delle piccole cose e la curiosità vi prende, questo è il libro che fa per voi.

Nella vita reale non esiste né DOC né Marty Mcfly, ma almeno gli autori ci danno una valida alternativa e ci aiutano a scoprire se valeva davvero la pena vivere in una determinata epoca storica. E voi in quale sareste voluti vivere?

In conclusione un libro interessante che consiglio, nuovamente, a tutti gli appassionati di storia; l’unico viaggio che mi ha un po’ annoiato è il primo, ma gli altri mi hanno presa completamente. Ringrazio la Newton Compton per la copia in omaggio.

Buona lettura,

Tschüss, Em.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Ti è piaciuto il post? Condividilo!

I commenti sono chiusi.