L’affare Kurilov | Citazioni

Buona domenica a tutti,

per questo nuovo articolo di una delle mie rubriche preferite ci ho messo un po’ a scegliere il libro, considerando che non ne scrivevo uno da un po’. Potreste anche aspettarvene un po’ nel prossimo periodo – sempre se gli impegni non continuino a seppellirmi. Ma riprendendo il discorso sul titolo scelto, è “L’affare Kurilov” di Irène Némirovsky, tra i suoi primi romanzi, che tuttavia non è tra quelli più famosi. Le citazioni che vedrete riportare non sono tantissime, ma come si dice: poche, ma buone.

Buona lettura.

“Ma intorno a me rimane il brulicare della vita, ed è questo che amo, è questo che mi piace: le persone, le automobili, i tram che passano, i battibecchi, le grida, le risate della gente… Ombre intraviste, volti sconosciuti, parole…”

“Il potere, l’illusione di avere un peso sui destini umani creano dipendenza come il fumo, come il vino: quando vengono a mancare, si cade in preda a uno strano tormento, a un malessere insopportabile.”

“Ammesso che tutta la tua vita sia andata come desideravi. E dopo? Ammesso che tu abbia letto il libro della vita sino alla fine. E dopo? Signore, Signore, che ci facciamo in questa galera, noi che non siamo avide belve? Ci logoriamo nella futile ricerca del favore, dell’amicizia del sovrano.”

“Ognuno ha le proprie debolezze, la natura umana è incomprensibile. Non si può neanche affermare con certezza che un uomo sia buono o cattivo, stupido o intelligente. Non c’è persona buona che non abbia commesso in vita sua un’azione crudele, non c’è malvagio che non abbia avuto un moto di bontà, nè persona intelligente che non abbia mai commesso sciocchezze, o stupido che non abbia mai agito in modo avveduto! In fondo è questo a rendere la vita varia e imprevedibile. Ed è questo che continua a divertirmi…”

“Guardai le zanzare che si alzavano in fitti nugoli sopra le acque scure del golfo. Tutti gli esseri lì riuniti mi sembravano simili a quelle zanzare che sorvolano le paludi, tormentano gli esseri umani, si agitano sulle bolle d’aria e spariscono, senza un perchè!”

“Ci sono cose che si sopportano a cuor leggero quando accadono altrove… ma non quando accadono sotto i nostri occhi, a casa nostra.”

Come sempre potete leggere anche la mia recensione al libro e se foste interessati vi lascio il link per l’acquisto diretto su amazon.

Tschüss, Em.

Ti è piaciuto il post? Condividilo!
Precedente The guilty reader | Booktag Successivo Novità Newton Compton 16-22 ottobre