Gli effetti speciali dell’amore | Recensione

Salve a tutti,

oggi vorrei parlarvi del libro vincitore del premio “Il mio esordio”: Gli effetti speciali dell’amore di Angela Iezzi .

La protagonista, Ashley Morgan, nonostante la passione per i libri, prende una laurea in economia per poter lavorare un giorno nell’impresa di famiglia. La sera in cui il padre doveva affidargliela arriva una brutta sorpresa: la società passerà in mano al fidato socio, Jamie, un giovane intelligente e avvenente. Dopo tre anni il padre muore e Ashley per poter mettere le mani sulla sua parte dell’eredità dovrà convivere per un anno con Jamie, al quale sarà difficile resistere.gli effe

La prima cosa che salta all’occhio è quanto la protagonista sia viziata ed immatura, una cosa di cui ci si rende conto facilmente perché la narrazione è in prima persona e siamo costretti a subirci le sue inutili paranoie. Perché inutili? Perché Jamie è un pezzo di pane, un ragazzo dolcissimo che fa di tutto per rendere accettabile la convivenza.

Fortunatamente per me il libro migliora andando avanti – e un minimo anche lei – quindi il mio giudizio non è del tutto negativo. Lo stile è scorrevole, la storia si legge tutto d’un fiato e non guasta nemmeno un po’ di comicità.

Insomma, ciò che davvero stona è lei, che magari dovrebbe ampliare anche il suo vocabolario – il quale sembra consistere semplicemente delle frasi “Lo odio” e “Non posso”. Inoltre vorrei chiedere ad Angela dove sarebbe possibile acquistare un ragazzo come Jamie, che tra l’altro non è solo un ottimo pasticciere, ma anche un fantastico cuoco.

Le descrizioni mancano, sia caratterialmente che fisicamente, e questa è una pecca alla quale si poteva ovviare facilmente, ma persone meno fissate di me su questo punto non ne sentiranno la mancanza – si io sono fissata con le descrizioni, ma altri invece le odiano.

In definitiva è un libro che gli amanti del genere adoreranno sicuramente e in più si divertiranno anche. Il mio voto finale è un 3-/5.

Se lo avete letto e volete condividere le vostre opinioni basterà lasciare un commento a questa recensione.

Come sempre vi auguro buona lettura,

Tschüss, Em.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Ti è piaciuto il post? Condividilo!
Precedente Newton Compton: uscite del 26 maggio Successivo 26 maggio con autrici italiane