Cosa ci rende lettori? #9

Buongiorno a tutti,

quest’oggi voglio riaprire la primissima rubrica che abbiamo cominciato su questo blog. Se questo è il primo articolo a riguardo che leggete, come potrete capire dal titolo si tratta di una semplice lista “infinita” che ci occupiamo di stilare e che raccoglie tutte le caratteristiche – e le ossessioni – di noi lettori. Con questo siamo giunte al nono appuntamento.

  • Oggi inizio anno pronunciamo la fatidica frase “quest’anno non compro libri se non ho smaltito quelli che ho già a casa”
  • Nel corso dell’anno la frase diventerà “questo mese non compro libri”, ma anche non comprare libri per 30 giorni è molto difficile.
  • Per non sentirci in colpa inventiamo mille scuse per giustificare i nostri acquisti compulsivi.
  • Spesso e volentieri torniamo a casa con un nuovo libro nascosto nella borsa così che nessuno possa accusarci.
  • Però quando i libri entrati di nascosto in casa si accumulano non possiamo più negare l’evidenza e cominciano a propinare le scuse a chi ci osserva scuotendo il capo.
  • Abbiamo libri sparsi un po’ ovunque perché non importa quante librerie compreremo, lo spazio sarà sempre poco.
  • Quando sui mezzi pubblici vediamo una persona che legge cerchiamo in ogni modo di scoprire il titolo del libro, senza preoccuparci di sembrare bizzarri.
  • Nel caso in cui la nostra ricerca non abbia sortito gli effetti desiderati, alla fine della corsa scendiamo dal treno/bus con un’espressione delusa: “e se stava leggendo un libro che amo?”

Ti è piaciuto il post? Condividilo!

I commenti sono chiusi.