Il conte di Montecristo | Recensione | Domino Letterario

Come di tradizione, a fine mese approda sul blog il domino letterario e questa volta tocca a noi chiudere il cerchio con un capolavoro della letteratura universale: Il conte di Montecristo scritto da Dumas padre.

Dumas-1La storia, le cui basi saranno conosciute ai più, è quella di Edmond Dàntes, un giovane marinaio che sta per diventare capitano e sposare la bellissima Mercedes.  Per invidia di Danglars e Fernando, e anche a causa della sete d’ambizione del sostituto procuratore del re Villefort, finisce nelle segrete del Castello d’If con l’accusa di essere bonapartista. Siamo nel 1815 ed Edmond non vedrà la luce del sole per molti anni, ma uscito di lì comincerà a progettare la sua vendetta sotto diversi nomi, il più famoso ovviamente è quello del Conte di Montecristo.

La mole del libro non è indifferente – la mia edizione, BCDelai Editore, ha 1278 pagine e non la consiglio a causa di alcuni refusi –  ma è molto scorrevole e lo stile fluido e appassionante. Sin dalle prime pagine il lettore è rapito dagli avvenimenti, dai colpi di scena e fa sua la sete di vendetta del giovane marinaio. È un romanzo avventuroso che vi dispiacerà finire e già all’inizio sarete grate a Dumas per aver scritto tanto.

Senza fare spoiler, Dàntes cercherà di attuare la sua vendetta in modo diverso per ognuno: Danglars ha scritto la denuncia per liberarsene, prendere il suo posto da capitano e arricchirsi, quindi vorrà colpirlo economicamente. Ferdando, innamorato di Mercedes, ha inviato la denuncia per poter sposare la cugina e l’obiettivo di Edmond saranno quindi i suoi affetti familiari. In ultimo Villefort pur consapevole della sua innocenza lo aveva condannato per farsi bello agli occhi dell’imperatore, verrà quindi da sé che dovrà essere umiliato e colpito pubblicamente.

Ci riuscirà il giovane marinaio?

L’arco temporale del libro è di circa trent’anni, un periodo che cambierà visibilmente e caratterialmente i tanti personaggi che si affacciano e, ovviamente, colui che ne risente di più è il nostro protagonista che da giovane ingenuo, diventerà una persona a tratti cinica e sadica. Ma questa non è solo la sua storia, il lettore non potrà non seguire le vicende delle giovani Valentine ed Eugenie, o ancora quelle di Maximilian ed Albert.

Alexandre Dumas è stato in grado di scrivere un colosso che dopo due secoli incanta ancora i lettori di tutto il mondo, li accompagna per tante pagine con la promessa che tornerà a trovarli tra qualche anno, magari quando i dettagli più piccoli cominceranno sfumare nella loro memoria.

Se non lo avete ancora letto fatelo, è un libro che va letto almeno una volta nella vita e voi non vorrete perdervi oltre le vicende di Edmond Dàntes!

Vi lascio di seguito i nomi dei partecipanti al domino di Settembre e vi aspetto il mese prossimo.

14322473_10207499158580498_5483025818249253925_n

Tschüss, Em.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Ti è piaciuto il post? Condividilo!
Precedente Nuove uscite Newton Compton Successivo Soffocare | Recensione
  • Clarissa Neri

    In lista da un vita! Non appena mi libero un po’, lo leggo, finalmente.

    • Em

      Bisogno solo cominciarlo, il resto viene da sé 🙂

  • Il caro vecchio Dumas XD Lo adoro e il conte di Montecristo è decisamente un bel classico 😉

    • Em

      Io davvero non me lo aspettavo così bello!

  • Dumas è uno dei miei scrittori preferiti, sto cercando di leggere tutti i suoi libri, ma sono davvero moltissimi! Questo è uno dei suoi capolavori, indiscutibile!!!

    • Em

      Anch’io 🙂 per ora ho Robin Hood e I tre moschettieri che mi aspettano a casa 😉

  • Questo libro è nella mia lista da una vita, devo leggerlo u.u

    • Em

      Hai detto bene 🙂 e poi vorrò sapere la tua opinione 🙂

  • Deb Leggendoromance

    Ammetto che non l’ho ancora letto, conosco la storia come molti ma le più di 1000 pagine mi spaventano parecchio

    • Em

      Devo dire che spaventano anche a me, ma si leggono con una facilità impressionante. Io ne ho lette 400 in soli tre giorni x’D

  • Ella di Libri e librai

    Ho visto solo i film e le varie serie televisive, ma ahimè non ho ancora letto il libro, spero di recuperarlo al più presto!

    • Em

      Mi dicono con la serie con Depaurd è fatta abbastanza bene, infatti aspetto di vederla 🙂 ma il libro sicuramente merita 🙂

  • Ammetto che questo grande classico manca nella mia biblioteca. Mi ha sempre intimorito un po’ la mole. Ho letto con piacere la tua recensione e quando sarò in modalità classici probabile che lo leggerò 😉

    • Em

      Come ho detto anche nella recensione scorre che è un amore ** quindi non lasciarti intimorire dal numero delle pagine 🙂

  • Per me le pagine non sarebbero un grosso problema, ma devo ancora comprarlo! Lo voglio! *.*

    • Em

      Esteticamente l’edizione che preferisco è quella in foto, d’altronde amo le edizioni Bur. Scegli con cura quella che vorrai prendere 😀

  • E’ tra i classici che voglio leggere, prima o poi arriverà anche il suo turno!

    • Em

      Aspetterò tue opinioni allora 🙂

  • Maria Zuozo

    Mi hai detto così tante volte che hai amato questo libro che mi sembrava anche inutile leggere la recensione xD Ho seguito passo passo quello che provavi ahahah

    • Em

      Magari ti convinco a leggerlo xD