Compleanni: Alessia Gazzola

Buongiorno.

Oggi mi ritrovo qui per iniziare una nuova rubrica chiamata “Compleanni”.

Ho preferito lasciare il titolo un po’ vago poiché in questa sezione parleremo di vari anniversari: dalla pubblicazione di un libro alla nascita dell’autore stesso.

Oggi mi ritrovo qui per parlare di una giovane autrice italiana che è riuscita in pochissimo tempo a conquistarmi il cuore: sto parlando di Alessia Gazzola.

AlessiaGazzola1

Ho deciso di fare un breve articolo proprio oggi, nel giorno del suo compleanno per proporvi i suoi libri senza però dilungarmi troppo: vi lascerò i titoli e delle brevissime trame cercando di risvegliare in voi un po’ di curiosità, quel tanto che vi porti a prendere il libro in mano e leggerlo. Inoltre vi lascerò qualche sito utile per maggiori informazioni o altre curiosità.

L’ho conosciuta con “Sindrome da cuore in sospeso”, titolo completamente adatto poiché in quel periodo niente riusciva a distrarmi e a trascinarmi nella storia. Il libro è il terzo in ordine di pubblicazione ma è un prequel dell’intera saga. Io ho avuta la fortuna di leggerlo per prima e quindi di seguire l’ordine cronologico._sindrome-da-cuore-in-sospeso-1350952597

Il breve libro parla di Alice Allevi, una giovane ragazza nel bel mezzo dei studi ma crede di aver fatto tutte le scelte sbagliate, di aver passato tutti quei anni in una facoltà che non faceva per lei. Demoralizzata si prende una piccola vacanza in una cittadina, più precisamente a casa dei suoi genitori. Lì accade qualcosa: viene uccisa la badante della nonna, Alice si trova coinvolta nella faccenda durante la quale incontra un medico legale, uno che sa il fatto suo. In quel momento tragico la protagonista sembra ritrovare la sua passione e voglia di continuare. La storia prosegue svelando il mistero che sta dietro la morte e Alice che riesce a riprendere i suoi studi superando la “Sindrome da cuore in sospeso”.

 

LallievaIl secondo libro della saga è lAllieva. Come ci lascia intendere il titolo vediamo Alice nel ruolo di apprendista nel suo nuovo lavoro che le permette allo stesso tempo di sviluppare l’altra sua passione: risolvere i misteri. In parallelo vediamo sviluppare una relazione professionale (e non ) con Claudio Conforti, un medico legale di tutto rispetto e che sa il fatto suo.

 

 

 

Poi arriva “Un segreto non è per sempre” qui la storia si fa più interessante. Ci sono più intrecci, un pizzico di libri e ovviamente misteri avvolti fra presente e passato che daranno tormento ad Alice e alla sua ossessione di voler scoprire tutto a fondo

un-segreto-non-c3a8-per-sempre.

Ora il mio preferito della serie “Le ossa della principessa”. Questa volta non si tratta di un cadavere ma delle ossa. La vicenda inizia al presente con la scomparsa di una collega ma piano piano si sposata nel passato, in un luogo più lontano: nelle terre di Israele e Palestina. Questa storia mi è rimasta proprio nel cuore perché sono riuscita ad immergermi e a legarmi con i personaggi, loro pur avendo due posizioni diverse trovano qualcosa in comune, cosa? Beh leggetelo e scopritelo.

Nel ultimo libro, “una lunga estate crudele” ci trasferiamo in un teatro, anche in questo caso non si tratta di un omicidio recente ma uno che ha di nuovo a che fare con le ossa. Alice dovrà scoprire a chi appartenevano e del perché si trovano lì.

In sottofondo di tutti i libri c’è la storia personale di Alice: della sua goffaggine, della sua capacità di uscirne fuori, delle sue complicatissime relazioni e il suo strano modo per il quale nessuno riesce ad odiarla.

Per chi invece non vuole leggere presto uscirà un telefilm ispirato ai suoi libri, per maggiori informazioni cliccare QUI

Invece se volete visitare il sito ufficiale per vivere direttamente l’esperienza e giocare allora CLICCATE QUI

 

E per oggi vi lascio con questo. Fatemi sapere cosa ne pensate di quest’autrice e alla prossima.

 

Rose.

Ti è piaciuto il post? Condividilo!

I commenti sono chiusi.